• 18/06/2024

Crescono i numeri dell’e-commerce in Italia

 Crescono i numeri dell’e-commerce in Italia

Calicantus

Crescono i numeri dell’e-commerce in Italia: la testimonianza di Calicantus

Calicantus avvalora i dati sulla crescita dell’e-commerce nel nostro Paese, contando un +43% di vendite nel 2023 e 450.000 ordini amministrati. Dopo il report di Casaleggio Associati, a confermare la solidità del mercato per il 2024 è anche l’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm: il Consorzio Netcomm evidenzia come gli acquisti online contribuiscano alla riduzione delle emissioni CO2 per il 70% rispetto agli offline.

Numeri in continua ascesa nel panorama dell’e-commerce per Calicantus. L’azienda veneta, fondata nel 2008, registra infatti un aumento del +43% nelle vendite online dei brand gestiti rispetto al 2022, con oltre 450.000 ordini amministrati.

Con 23 mln di ricavi nel 2023 e un incremento del 35% rispetto al 2022, Calicantus ha già staccato il biglietto d’ingresso nella prestigiosa classifica del Financial Times 2024, scalando ben 300 posizioni tra le 1000 aziende europee a più alto tasso di crescita.

Cifre che testimoniano come il settore si mantenga in espansione, a dispetto delle previsioni di rallentamento di alcuni analisti dopo il boom pandemico.

Il report di Casaleggio Associati stima infatti per le vendite online una crescita annuale del 27,14% e un fatturato pari a 80,55 miliardi di euro nel 2023; mentre l’ultimo report dell’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm, presentato recentemente al Netcomm Forum 2024, preannuncia che la quota dei prodotti acquistati nel 2024 sarà pari all’11% del totale degli acquisti (stabile rispetto al 2023), ma con un incremento del valore del +6% e raggiungerà i 38,6 miliardi di euro: si tratta di una crescita di 2,2 miliardi in valore assoluto.

Valentino Bergamo, CEO di Calicantus, commenta la situazione del mercato digitale:

“L’e-commerce italiano si sta sempre più consolidando come una componente fondamentale dell’economia del Paese, mostrando resilienza e capacità di adattamento notevoli. L’internazionalizzazione e l’omnicanalità rappresentano tuttavia una leva evolutiva su cui è necessario concentrarsi maggiormente, non solo per l’espansione del Made in Italy, ma in favore di un’ottica ambientale: secondo i recenti studi del Consorzio Netcomm infatti, gli acquisti online contribuiscono alla riduzione delle emissioni CO2 per il 70% rispetto agli acquisti offline.”

La crescita dell’e-commerce non si deve solo all’inflazione, ma anche a cambiamenti culturali significativi. La pandemia ha accelerato l’alfabetizzazione digitale, trasformando profondamente le abitudini di acquisto dei consumatori, che hanno riconosciuto la comodità e la convenienza degli acquisti online.

L’accelerazione ha posto dunque in evidenza l’importanza della Customer Experience: un punto di contatto imprescindibile per il consumatore finale, che oggi agisce in modo omnicanale. Questo tipo di esperienza è fondamentale per instaurare fiducia e lealtà, elementi vitali in un ambiente di vendita competitivo come quello online.

Le nuove prospettive di ottimizzazione delle vendite online B2C e B2B sono state al centro degli appuntamenti “A cena con l’e-commerce”, organizzati recentemente da Calicantus in collaborazione con i partner BigCommerce.

Calicantus srl è Merchant of Records di importanti aziende come Flos, Elica, Pampers, Segafredo, Consorzio Parmigiano Reggiano, Selle Italia, Slam, Gaerne per le quali si fa carico di tutte le operations dell’e-commerce: cura gli aspetti più delicati come customer care, logistica, spedizioni, resi e amministrazione, in totale outsourcing. In 15 anni di esperienza ha sviluppato un ecosistema strutturato fatto di persone, processi e tecnologie, che semplificano l’integrazione con i sistemi aziendali pre-esistenti, velocizzando il go-to-market per la vendita online omnicanale dei Brand.

 

VENETO ECONOMY-Crescono i numeri dell’e-commerce in Italia
Valentino Bergamo, CEO di Calicantus

Leggi altro su Primo Piano – in Vetrina

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche