• 03/03/2024

Dal Ben, ambasciatori di sostenibilità

 Dal Ben, ambasciatori di sostenibilità

Gabriele Dal Ben

Leader nella produzione di macchinari complessi ad alta tecnologia, ma non solo. La Dal Ben Spa si contraddistingue anche per le politiche volte al benessere del suo capitale umano e alla sostenibilità

Specializzata nella progettazione e produzione di impianti, macchine e componenti meccanici destinati a diversi settori industriali, la Dal Ben Spa (sito web) è stata fondata a San Stino di Livenza, in provincia di Venezia, nel 1987 da Gabriele Dal Ben, presidente e amministratore delegato dell’azienda.

Oggi, non solo è leader nella produzione di macchinari complessi ad alta tecnologia, ma anche nelle politiche per il benessere delle persone. Questa particolare attenzione al welfare aziendale deriva probabilmente dalla natura familiare dell’azienda, aspetto che le ha consentito di mantenere inalterati e tramandare nel tempo i valori legati al benessere della persona.

Nel corso degli ultimi anni, i tre figli sono entrati attivamente nell’azienda, mostrando un forte interesse e impegno nel portare avanti il percorso avviato 36 anni fa. L’azienda si distingue sul mercato nazionale e internazionale per le sue competenze e l’elevato standard qualitativo, attestato dalle numerose certificazioni conseguite nel corso degli anni.

VENETO ECONOMY - Dal Ben, ambasciatori di sostenibilità
Famiglia Dal Ben

Tra queste spicca la certificazione ISO 14001:2015, ottenuta grazie alla gestione dei principali impatti ambientali della propria attività. «La sensibilità ambientale – afferma Gabriele Dal Ben – è da sempre parte integrante dei nostri valori e riflette un impegno duraturo verso l’attenzione all’ambiente che ci circonda». Coniugare progettazione e produzione di impianti, macchine e componenti meccaniche con le politiche ambientali non è facile, ma «richiede un approccio strategico e multidimensionale – ci spiega Dal Ben –.

Effettuiamo un’attenta analisi dei processi produttivi per individuare punti critici in cui possiamo introdurre soluzioni sostenibili. Utilizziamo gas ed energia prodotti al 100 per cento da fonti rinnovabili, riducendo così le emissioni di CO2 e contribuendo a mitigare l’impatto ambientale delle nostre operazioni».

Oltre a questo, l’azienda è in continua evoluzione e investe nella modernizzazione degli stabilimenti produttivi e nella sostituzione di impianti e macchinari ormai vecchi. Ciò permette di ridurre le emissioni in atmosfera, odorigene e rumorose, e di diminuire i rifiuti prodotti, specialmente quelli più pericolosi.

L’impegno dell’azienda Dal Ben verso la sensibilizzazione ambientale coinvolge attivamente i dipendenti: «Li incoraggiamo a diventare ambasciatori della sostenibilità in ogni fase del lavoro – afferma l’amministratore delegato –. Questo è fondamentale per implementare positivamente le politiche ambientali nell’intero processo produttivo, con l’obiettivo finale di portare non solo un miglioramento della sostenibilità in azienda, ma di rivolgerlo anche all’esterno di essa, prestando particolare attenzione alla comunità e alle generazioni future».

VENETO ECONOMY - Dal Ben, ambasciatori di sostenibilità
Foto ©Esther May

L’ottenimento della certificazione ISO 14001:2015 denota anche la volontà della Dal Ben di comunicare la propria sostenibilità, in quanto la scelta di ottenere un’attestazione del genere da parte di un organismo accreditato viene fatta su base volontaria.

«La scelta è stata intrapresa basandoci sulla convinzione che la sostenibilità, così come le altre certificazioni, sia un pilastro fondamentale delle nostre operazioni. Gli enti accreditati ci aiutano nel perseguire il miglioramento continuo, stimolandoci a implementare quotidianamente politiche ambientali sostenibili», specifica Dal Ben.

Quanto è importante, quindi, per un’azienda comunicare le proprie iniziative nel rispetto dell’ambiente? «Comunicare la nostra attenzione alla sostenibilità è diventato sempre più importante nella costruzione di una reputazione solida e nel soddisfare le crescenti aspettative dei nostri clienti. Questo impegno non solo ci distingue – continua l’amministratore delegato –, ma ci consente di essere all’avanguardia nel rispondere a queste crescenti esigenze di responsabilità ambientale, mostrando come anche l’industria pesante può dare il suo contributo alla società».

Questa attenzione al territorio e al proprio capitale umano ha permesso all’azienda di ricevere, lo scorso dicembre, il premio Welfare Index PMI 2022 a Roma, entrando così nella rosa delle poche aziende in Italia ad aver ottenuto il massimo riconoscimento in tema di welfare. Ma cosa fa nel concreto l’azienda per valorizzare i suoi dipendenti?

«Da sempre, attribuiamo grande importanza alla valorizzazione dei nostri dipendenti – ci racconta Dal Ben –. Annualmente, assegniamo a ciascun lavoratore un bonus welfare spendibile in diverse aree come spesa alimentare, svago, sport, viaggi, salute e altri servizi. Quest’anno, ad esempio, ogni dipendente ha ricevuto un importo pari a 3mila €. Questo bonus rappresenta un modo tangibile per mostrare il nostro apprezzamento per il contributo che ogni singolo dipendente porta per arrivare al successo collettivo dell’azienda. Ci teniamo a specificare che l’importo assegnato è uguale per tutti indipendentemente dalla posizione ricoperta».

VENETO ECONOMY - Dal Ben, ambasciatori di sostenibilità
Foto ©Esther May

Parallelamente agli aspetti tangibili, l’azienda dedica una particolare attenzione anche alla valorizzazione degli aspetti intangibili, offrendo opportunità di formazione per favorire la crescita personale e professionale: «Penso sia importante investire nella formazione dei nostri dipendenti anche in materia di sostenibilità. Questo non solo riflette il nostro impegno verso la responsabilità ambientale, ma costituisce anche un valore aggiunto essenziale per il futuro dell’azienda e delle generazioni successive. Questa formazione non solo beneficia l’azienda, ma anche i nostri dipendenti, poiché li rende più consapevoli dei loro impatti sull’ambiente e consente loro di applicare tali conoscenze anche nella vita quotidiana».

Inoltre, viene promosso un ambiente di lavoro che incoraggi il senso di appartenenza: «Crediamo fermamente nell’importanza di un clima aziendale positivo, che permetta a ciascun individuo di sentirsi parte integrante dell’azienda e di contribuire in modo attivo al suo successo. Organizziamo periodicamente momenti informali e di svago durante l’anno, al fine di favorire legami tra i dipendenti e la coesione di gruppo».

La scelta di investire nel benessere dei collaboratori non è una scelta che giova solo ai dipendenti, ma anche all’azienda in quanto aumentando la loro soddisfazione, motivazione e fidelizzazione, si riduce il turnover e si favorisce un ambiente di lavoro più positivo. Infatti, come ci tiene a sottolineare con orgoglio l’amministratore delegato: «Il primo dipendente di Dal Ben è ancora in questa azienda».

Leggi altre storie di copertina

Martina Rossi

Coordinatrice editoriale

ADV

Leggi anche