• 18/06/2024

E-Novia e Sit creano Hybitat

 E-Novia e Sit creano Hybitat

Federico de Stefani SIT

Nasce Hybitat, la joint venture di E-Novia e Sit per lo sviluppo di un nuovo sistema di generazione e stoccaggio di idrogeno ad uso residenziale

 

L’operazione prevede un piano di investimento di 13 milioni di Euro. Attesi nel 2030, a livello globale, circa 100 milioni di impianti fotovoltaici per uso residenziale installati, con tasso di penetrazione dei sistemi di stoccaggio del 29% già nel 2025. 

Le società e-Novia e SIT, quotate su Euronext – Borsa Italiana, informano di avere costituito in data 7 luglio 2023 la società Hybitat S.r.l., che avrà l’obiettivo di realizzare un innovativo sistema di generazione e stoccaggio dell’idrogeno per uso residenziale.

Le competenze di e-Novia nell’innovazione tecnologica deep tech e l’expertise tecnico-industriale di SIT nell’ambito dei sistemi per il riscaldamento e la climatizzazione residenziale, rappresentano gli asset messi a disposizione dalle società per il lancio di Hybitat in un segmento di mercato con grandi potenzialità di crescita.

Il Consiglio di Amministrazione di Hybitat è composto da cinque Consiglieri, tra i quali Vincenzo Russi, Amministratore Delegato e Co-founder di e-Novia, e Federico de’ Stefani, Presidente e Amministratore Delegato di SIT. Mario Corsi è stato nominato Presidente di Hybitat. Corsi, consigliere di amministrazione di Enel da maggio 2023, apporta alla nuova società una visione e un’expertise d’eccezione nel settore energetico. Precedentemente è stato Amministratore Delegato di ABB Italia dal 2015 al 2020, società di cui è stato anche Presidente  del Consiglio di Amministrazione.

Lo stoccaggio dell’energia elettrica è un elemento cruciale per la creazione di un’economia più sostenibile; entro il 2040 il mercato potenziale totale per il Long Duration Energy Storage potrebbe rappresentare l’equivalente del 10% di tutta l’elettricità consumata, passando da 1,5 a 2,5 TW di capacità globale.

Inoltre, si prevede che il mercato dell’idrogeno verde raggiungerà un fatturato di 1,4 trilioni di dollari entro il 2050, fornendo il 25% del fabbisogno energetico mondiale. Solo in Italia si registrano al 2022 1.221.045 impianti solari di cui più dell’86% sono di tipo residenziale con una potenza minore ai 12 KW. I nuovi impianti realizzati nel 2022 sono 205.806 contro i 79.878 nuovi impianti del 2021, segnando quindi un aumento del 158%.

Si continua a registrare un trend di crescita anche nel primo trimestre 2023. Sono stati installati, infatti, 103.000 nuovi impianti registrando una crescita del 218% rispetto lo stesso periodo del 2022.

Relativamente ai sistemi di storage abbinati agli impianti fotovoltaici, si passa da un totale di 75.402 nel 2021 ai 227.477 nel 2022 registrando un’importante crescita del 202%.

Il totale degli impianti fotovoltaici installati nel 2022 corrisponde a 25.048 MW di potenza; l’obiettivo Italiano al 2030, fissato dal piano SEN6, è quello di raggiungere i 40.000 MW di potenza derivanti dagli impianti fotovoltaici. Questo delinea e conferma, quindi, il forte trend di crescita che si prevede per questo mercato anche nei prossimi anni.

Veneto Economy -Hybitat nasce dall'unione di E-Novia e Sit
Vincenzo Russi E-Novia

Vincenzo Russi, Amministratore Delegato e Co-Founder di e-Novia ha affermato: «e-Novia è impegnata nella mobilità sostenibile impiegando le risorse del Gruppo dallo sviluppo di veicoli di nuova generazione  alla produzione dell’energia per la loro propulsione.

La collaborazione con SIT complementa la nostra capacità di sviluppare soluzioni innovative con la loro competenza nella gestione delle fonti energetiche al fine di facilitare la disponibilità locale e residenziale di energia sostenibile. Con questa iniziativa, e-Novia vuole estendere il suo presidio sulla filiera della nuova mobilità. L’obiettivo è quello di rispondere, attraverso le competenze ingegneristiche, di data intelligence e di AI di e-Novia, alle nuove sfide di mobilità sostenibile che vedono una domanda di energia in crescita e non predicibile».

Federico de Stefani, Presidente e Amministratore Delegato di SIT, ha così commentato l’operazione: «Riteniamo che lo stoccaggio Hybitat diventerà in breve tempo la modalità più efficiente per dotare le abitazioni dell’energia pulita necessaria al funzionamento degli impianti di riscaldamento, di ventilazione e di climatizzazione. Entrando in questo settore rafforziamo la nostra mission, ovvero creare soluzioni smart per il climate control per un mondo più sostenibile riducendo le emissioni di CO2.

In e-Novia abbiamo trovato un partner che condivide gli stessi obiettivi, con forti competenze di innovazione sistemica. SIT contribuisce al progetto con un know-how riconosciuto in ambito di gestione dell’idrogeno e un track record pluriennale sui sistemi di riscaldamento, ventilazione e climatizzazione. Si tratta quindi di un’integrazione di competenze al servizio della transizione energetica, per contrastare il cambiamento climatico a partire dalla nostra quotidianità».

E-NOVIA

Il Gruppo industriale e-Novia Il Gruppo e-Novia copre, attraverso le sue imprese, un ampio portfolio di soluzioni per i mercati della mobilità leggera, dei veicoli sostenibili e dell’analisi della mobilità con la finalità di misurare l’impatto che l’adozione delle tecnologie veicolari e i comportamenti dei singoli individui esercitano sull’ambiente e sui contesti urbani.

Attiva a Milano dal 2015, e-Novia è un moderno Gruppo Industriale che opera nel Deep Tech con lo sviluppo di tecnologie innovative e scalabili nel campo della robotica veicolare e interattiva. e-Novia opera con una forte connessione con università, centri di ricerca, imprese italiane e internazionali.

Il Gruppo Industriale e-Novia opera sui mercati internazionali con società operative responsabili della produzione e commercializzazione delle soluzioni per la mobilità sostenibile.

Per la natura delle soluzioni tecnologiche e dei mercati ai quali si rivolge, e-Novia alimenta la pipeline di innovazione con continue evoluzioni che contribuiscono all’unicità dell’offerta complessiva. La pipeline di prodotti sostenibili, nel senso più ampio del termine, e il capitale umano di circa 200 talenti rappresentano i tratti distintivi del Gruppo. 

SIT

SIT opera da anni nella transizione energetica, con l’obiettivo di fornire al settore soluzioni e tecnologie in grado di supportare la progressiva decarbonizzazione del riscaldamento in sintonia con quanto previsto dalla normativa REpowerEU.

Prima con il biometano, poi con un mix di gas e idrogeno e infine con il 100% di idrogeno SIT ha sviluppato sia controlli di sicurezza per caldaie sia contatori residenziali e commerciali funzionanti al 100% con idrogeno, agendo come partner sostenibile di imprese e istituzioni per la creazione di soluzioni per l’efficienza energetica e la tutela delle risorse naturali. Attraverso le Business Units Heating&Ventilation, Smart Gas Metering e Water Metering, il gruopo SIT crea soluzioni intelligenti per il controllo delle condizioni ambientali e la misurazione dei consumi per un mondo più sostenibile.

Multinazionale leader nei mercati di riferimento e quotata nel segmento Euronext Milan, SIT vuole essere il principale partner sostenibile di soluzioni per il controllo energetico e climatico a servizio delle aziende clienti, riservando grande attenzione alla sperimentazione e all’utilizzo di gas alternativi a basso impatto ambientale. Il gruppo è presente con siti produttivi in Italia, Messico, Olanda, Romania, Cina, Tunisia e Portogallo, oltre a disporre di una struttura commerciale che copre tutti i mercati mondiali di riferimento.

SIT aderisce al Global Compact delle Nazioni Unite ed ai principi ad esso collegati che promuovono un modo responsabile di fare impresa. SIT è inoltre membro della European Heating Industry e della European Clean Hydrogen Alliance, nonché della Community Valore Acqua per l’Italia.

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche