• 24/02/2024

Ecco la prima “lavatrice” per mascherine

 Ecco la prima “lavatrice” per mascherine

Il Sentiero – Impianto

A Vicenza la prima “lavatrice” che lava le mascherine per un riutilizzo intelligente

La pandemia ci ha insegnato molto, forse troppo. Uno dei temi che ci ha visti tutti protagonisti nei tre anni appena lasciati alle spalle è l’uso massivo delle mascherine. Le abbiamo usate per mesi, anni, ci siamo serviti di questo dispositivo di protezione per continuare a relazionarci con gli altri o semplicemente per andare a fare la spesa. E abbiamo scoperto che smaltirle non è così semplice, soprattutto quando i numeri sono elevati.

Il centro di ricerca Ecor, Veneto Green Cluster, in particolare i ricercatori de Il Sentiero International Campus – progetto di ricerca ECOdesign e riciclo di DPI, ha presentato in questi giorni un prototipo destinato a un grande successo: il primo lava mascherine. Una macchina capace di lavare e sterilizzare le mascherine per rendere riutilizzabili mantenendone intatte tutte le funzionalità, togliendo l’umidità e creando il vuoto.

Il fine è evidente: evitare di buttare la mascherina dopo il primo utilizzo per consentire un riutilizzo intelligente. Non solo, il macchinario consente anche lo smaltimento delle mascherine deteriorate come rifiuto riciclabile. Un passo avanti green di notevole impatto!

Grazie ai risultati ottenuti si stima che il consumo di mascherine può ridursi dalle tre alle dieci volte un notevole risparmio sia economico che ecologico. La destinazione d’uso dell’impianto, al momento prototipo, sono gli ospedali.

Veneto Green Cluster

Lavorare insieme è meglio, può partire da questo assunto la nascita del Veneto Green Cluster, una Rete Innovativa Regionale che aggrega le migliori eccellenze nell’ambito della valorizzazione dei rifiuti al fine di studiare soluzioni innovative per ridurre l’impatto ambientale dei propri processi produttivi e dei propri prodotti

Oltre al progetto appena descritto dedicato alla lava mascherine sono diversi gli studi portati avanti dal Veneto Green Cluster, in particolare segnaliamo:

Valorizzazione delle scorie di acciaierie. Il progetto desidera dimostrare la possibilità di conversione del rifiuto prodotto dall’affinazione dell’acciaio in un sottoprodotto ad alto valore aggiunto: legante geopolimerico in sostituzione al cemento Portland.

Valorizzazione FORSU per impianto integrato “biogas e alghe” Il progetto ha studiato la possibilità di valorizzare la FORSU a Km zero, raccolta nell’ambito di utenze di piccole dimensioni (paesi o quartieri) attraverso un impianto di digestione anaerobica caratterizzato dalle dimensioni compatte. In particolare, l’impianto è stato dimensionato per servire un’utenza di circa 2000-2500 abitanti.

Recupero di plastiche eterogenee per asfalti modificati. Obiettivo di questo studio è recuperare plastiche

eterogenee di scarto per la produzione di asfalto con buona resistenza all’usura e all’invecchiamento.

Recupero e riciclo del cartongesso in edilizia. Il progetto ha analizzato le diverse metodologie per il recupero del cartongesso per nobilitare il gesso riciclato.

Recupero molecole bioattive da scarti frutta. Lo studio recupera e converte le biomasse vegetali solide, residuo della lavorazione della frutta, in una nuova risorsa per l’industria alimentare. I risultati hanno ottenuto un residuo umido composto da bucce, polpa e semi e un residuo più secco composto principalmente di semi. Questi residui sono ad oggi destinati al compostaggio.

Il Sentiero International Campus

Il Sentiero International Campus, attivo dal 2018, è un Centro di Ricerca Industriale, offre servizi qualificati di ricerca e sviluppo nell’ambito di progetti industriali e dei programmi finanziati di Ricerca e Sviluppo, nazionali ed europei. Le sue attività sono orientate alle aziende che hanno la necessità di integrare la crescita della tecnologia, della qualità, delle prestazioni e dell’ecocompatibilità dei prodotti e di ridurre i costi di produzione.

 

Leggi altri articoli: in Primo Piano – in Vetrina

Anna Fogarolo

Copywriter, scrittrice, esperta comunicazione digitale

ADV

Leggi anche