• 18/05/2024

Fondo Alimentare: l’adesione di Fiesa-Confesercenti

 Fondo Alimentare: l’adesione di Fiesa-Confesercenti

Carta Alimentare: Fiesa-Confesercenti aderisce alla Convenzione attuativa della misura di sostegno sul “Fondo Alimentare”

La Federazione Italiana Esercenti Specialisti dell’Alimentazione – Confesercenti (FIESA) ha aderito alla Convenzione attuativa della misura di sostegno sul “Fondo Alimentare“, prevista dalla legge di Bilancio 2023 e dal decreto del MASAF del 18 aprile 2023. La misura ha l’obiettivo di individuare esercizi commerciali che, attraverso apposita scontistica, aderiscano a piani di contenimento dei costi dei beni alimentari di prima necessità acquistati dai possessori di Carte “Fondo Alimentare”.

“Abbiamo scelto di aderire alla Convenzione perchè crediamo che il sostegno e la collaborazione tra negozianti, associati e la cittadinanza, ovvero la clientela che supporta quotidianamente le nostre attività, sia uno degli obiettivi prioritari della nostra associazione. L’aderenza alla convenzione è per stringere in maniera sempre più forte il legame che ci lega alla cittadinanza offrendo loro un aiuto nel momento del bisogno” dichiara Luca Pasin delegato FIESA del Veneto Centrale e membro di Presidenza Confesercenti del Veneto Centrale. “Siamo consapevoli che questo Fondo soddisferà solo in parte le necessità di una fascia di popolazione fragile e bisognosa, ma vogliamo fare la nostra parte.”

Veneto Economy - Fondo Alimentare: l'adesione di Fiesa-Confesercenti

Con la legge di Bilancio è stato istituito anche un Fondo, con una dotazione di 500 milioni di euro per l’anno 2023, destinato all’acquisto di beni alimentari di prima necessità da fruire mediante l’utilizzo di un apposito sistema abilitante.

Ne saranno beneficiari i cittadini appartenenti ai nuclei familiari in possesso di iscrizione di tutti i componenti nell’Anagrafe della popolazione residente, nonché titolari di una certificazione ISEE ordinario con indicatore non superiore ai 15.000,00 euro annui. Sarà concesso un solo contributo per nucleo familiare, di importo complessivo pari a 382,5 euro, erogato attraverso Carte elettroniche di pagamento, prepagate e ricaricabili, messe a disposizione da Poste Italiane. Le carte sono nominative e saranno rese operative a partire dal mese di luglio.

Gli esercizi commerciali della vendita alimentare che intendono aderire, si impegneranno a:

  • Applicare ai possessori della Carta uno sconto aggiuntivo nella misura del 15%, da attuare mediante riduzione immediata del conto spesa (“sconto”) o riconoscendo un titolo (“buono”) utilizzabile successivamente, per un ulteriore acquisto presso l’esercizio commerciale;

  • Cumulare a scontistica con le eventuali offerte di acquisto praticate in generale a beneficio di tutti gli altri consumatori;

  • Autorizzare Fiesa-Confesercenti e MASAF a inserirlo nell’elenco delle imprese aderenti, in modo da renderlo pubblico facendo conoscere ai consumatori gli esercizi in cui potranno beneficiare degli sconti.

  • Chi aderirà alla misura sarà riconoscibile il logo dell’iniziativa prossimamente reso pubblico dal MASAF applicando la predetta scontistica ai possessori della Carta.

Veneto Economy - Fondo Alimentare: l'adesione di Fiesa-Confesercenti

Da Confesercenti del Veneto Centrale

Leggi altre notizie in vetrina

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche