• 18/06/2024

Galvalux vince “Motore Italia” 2024

 Galvalux vince “Motore Italia” 2024

Francesco De Polo – Vicepresidente Galvalux

Galvalux prima azienda in Veneto per “Motore Italia” 2024

De Polo: “premiato il nostro percorso aziendale. continueremo a investire e crescere con il territorio”,  Berton: “innovazione e sostenibilità fanno parte del dna delle nostre valli”

Solidità nei bilanci, innovazione, sostenibilità: Galvalux, azienda leader nel settore dei trattamenti galvanici e delle verniciature con sede a Tai di Pieve di Cadore, si è classificata al primo posto nella categoria Pmi di Motore Italia Veneto Awards 2024, l’iniziativa dedicata alle imprese più dinamiche del Paese organizzata dal circuito Class e Milano Finanza. Il premio è stato ritirato da Francesco De Polo, vicepresidente di Galvalux, nel corso di un evento che si è tenuto pochi giorni fa a Vicenza a Palazzo Repeta accanto ai protagonisti dell’economia regionale e nazionale.

“E’ un riconoscimento che ci fa molto piacere perché premia l’intero nostro percorso e la squadra che lo ha realizzato”, afferma De Polo. Il premio ha infatti tenuto in considerazione tutti i parametri “vitali” dell’azienda, a cominciare da quelli economici, patrimoniali e reddituali. “Abbiamo sempre creduto che non si fa impresa solo con il conto economico, prestando molta attenzione alla gestione patrimoniale. Questo ci ha permesso di approntare una politica graduale degli investimenti che non sono mai mancati nemmeno nei momenti più critici”, spiega De Polo.

Galvalux, per esempio, non ha mai rinunciato a investire nel “green”: “E’ un nostro credo: siamo sempre alla ricerca di soluzioni ecosostenibili, volte all’eliminazione degli sprechi, al riciclo dell’aria, dell’acqua e alla co-generazione termica ed elettrica di energia. Cerchiamo di anticipare i tempi e i mercati”, rimarca De Polo.

Ma in Galvalux l’innovazione è anche sociale oltre che tecnologica con misure di welfare interne – dedicate ai circa 100 collaboratori – e azioni a favore del territorio, come il sostegno continuo all’associazionismo e il supporto cruciale al palaghiaccio di Pieve di Cadore, ormai noto come “Galvalux Arena”, sempre più un luogo aperto a tutti gli sport per tutta la popolazione della vallata.

“Galvalux è la dimostrazione di quanto il nostro tessuto manifatturiero sia fatto di eccellenze, di cui dobbiamo andare orgogliosi”, afferma Lorraine Berton, presidente di Confindustria Belluno Dolomiti. “Sostenibilità e innovazione fanno parte del dna delle nostre valli e sono la migliore garanzia per un futuro di effettiva crescita”.

 

Fonte: Confindustria Belluno Dolomiti

Leggi altro su Primo Piano – in Vetrina

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche