• 18/06/2024

Gruppo Tecnico Sport e Grandi Eventi

 Gruppo Tecnico Sport e Grandi Eventi

Gruppo tecnico sport e grandi eventi di Confindustria. Gettate le basi per sinergia tra Milano- Cortina 2026 e Genova, Capitale Europea dello Sport 2024

 

Belluno – Gettate le basi per una possibile sinergia tra la Fondazione Milano – Cortina 2026 e Genova, Capitale Europea dello Sport 2024, grazie al Gruppo Tecnico Sport e Grandi Eventi di Confindustria nazionale coordinato da Lorraine Berton, Presidente di Confindustria Belluno Dolomiti.

Si è svolta nei giorni scorsi a Genova, alla presenza del sindaco Marco Bucci, nella sede della Fondazione Garrone, la prima riunione “itinerante” del Gruppo Tecnico Sport e Grandi Eventi di Confindustria per approfondire tutti gli eventi che vedranno coinvolta la città di Genova, capitale europea dello sport 2024. Era presente, tra gli altri, Iacopo Mazzetti head of legacy della Fondazione Milano – Cortina 2026.

«Ringrazio il Gruppo Tecnico Sport e Grandi Eventi di Confindustria, e in particolare la coordinatrice Lorraine Berton, per questa iniziativa, che ci consente di presentare una serie di importanti appuntamenti sportivi di avvicinamento a Genova Capitale europea dello Sport 2024, a partire da The Grand Finale di Ocean Race che dal 24 giugno al 2 luglio trasformerà la nostra città nella capitale mondiale della vela – ha commentato l’assessore allo Sport del Comune di Genova, Alessandra Bianchi –. La nomina a Capitale europea dello Sport rappresenta una grande occasione di promozione del territorio in modo trasversale, dalla diffusione della cultura e dei valori dello sport, del binomio sport e salute, dell’accessibilità e dello sport come strumento di inclusione».

Il Gruppo, che risponde alla delega del vicepresidente Alberto Marenghi su Organizzazione, Sviluppo e Marketing e riunisce i rappresentanti di 30 aziende di tutti i settori, è stato costituito nel 2019 con l’obiettivo di fare dei grandi eventi un’occasione di sviluppo e di crescita per il sistema delle imprese e, più in generale, per i territori.

«I grandi eventi che il nostro Paese accoglierà nei prossimi anni – ha sottolineato Lorraine Berton – sono una leva importante per catalizzare grandi investimenti pubblici e privati. Dobbiamo stimolare un networking di Sistema, che coinvolga tutti gli stakeholder, sviluppando un’offerta mirata per far sì che visitatori si trattengano e si muovano in altre città ed itinerari turistici mettendo a disposizione servizi e una mobilità integrata. Se riusciremo in questo intento, avremo dato un contributo importante per tutto il Paese e per l’immagine del Made in Italy, quindi senza dubbio anche per le imprese».

Per Nicoletta Viziano Vice Presidente di Confindustria Genova «Eventi come Ocean Race, Genova Capitale europea dello Sport e, ancora, il Campionato europeo di Scherma nel 2025 (di cui Beppe Costa presiede il Comitato organizzatore) dimostrano che Genova ha tutte le carte in regola per ospitare iniziative internazionali; le imprese, attraverso il contributo alla realizzazione di questi importanti appuntamenti, consolidano il loro legame con il territorio».

«Non possiamo fare grandi eventi se non in collaborazione con le imprese del territorio – ha aggiunto Daniela Boccadoro Ameri, componente genovese del Gruppo -. La parola d’ordine, il vero mantra della nostra attività, è – e deve essere – “sinergia”».

 

Da Confindustria Belluno Dolomiti

Leggi altro su eventi e fiere di settore

 

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche