• 19/06/2024

Inaugurato il Salone Nautico di Venezia

 Inaugurato il Salone Nautico di Venezia

Inaugurato il Salone Nautico di Venezia: CCIAA Venezia Rovigo ed Assonautica Venezia protagonisti di spicco per tutti e cinque i giorni

Presenti all’inaugurazione il Presidente camerale Massimo Zanon ed il Presidente di Assonautica Venezia Marino Masiero.


Massimo Zanon: “Nel processo di continua innovazione, in un territorio che vuol onorare il ruolo di capitale mondiale della sostenibilità, un grande ruolo è quello di chi coltiva il compito di garantire il futuro salvaguardando l’ambiente. Blue economy, turismo sostenibile, cultura, innovazione tecnologica e digitale sono le nuove frontiere che motivano la Camera di Commercio a sostenere le proprie imprese.”


Marino Masiero: “Il Salone Nautico di Venezia è la Primavera del Botticelli della nautica. Le attività della Camera di Commercio, attraverso il braccio operativo di Assonautica Venezia, guardano al futuro della nautica attraverso delle applicazioni d’avanguardia”

Camera di Commercio di Venezia Rovigo è main partner del Salone Nautico Internazionale di Venezia (29 maggio – 2 giugno 2024) anche per la quinta edizione. Parteciperà in tandem, con uno stand condiviso e molteplici eventi, con Assonautica di Venezia che animerà l’esposizione con regate, competizioni e importanti convegni sull’economia del mare e sulla doppia transizione energetica e tecnologica.

Questa mattina Massimo Zanon, Presidente della Camera di Commercio di Venezia Rovigo, e Marino Masiero, Presidente di Assonautica di Venezia, hanno partecipato alla cerimonia di inaugurazione alla presenza delle massime autorità nazionali e locali.

uccessivamente, hanno inaugurato lo stand condiviso (ricordiamo, infatti, che Assonautica e, dunque, Assonautica Venezia fanno parte del sistema camerale italiano) presso la Tesa 90 dell’Arsenale.

A partire da oggi pomeriggio torneranno, inoltre, gli ormai tradizionali appuntamenti presso i bacini acquatici e lo stand che contribuiranno ad arricchire il fitto programma di eventi del Salone Nautico.

Il Salone Nautico, come lo scorso anno, sarà, infatti, un momento di collaborazione ed incontro tra gli enti del sistema camerale, le imprese e le realtà associative attraverso interviste, incontri e briefing con focus sulle tematiche della blue economy, del turismo sostenibile, della cultura, dell’ambiente e dell’innovazione tecnologica e digitale.

In un continuum temporale con la rubrica proposta lo scorso anno (“Vie d’acqua per l’innovazione e lo sviluppo sostenibile”) presso lo stand della Camera di Commercio si terrà ogni giorno un approfondimento di 30 minuti con protagonisti autorità del sistema camerale, funzionari preposti alla statistica che presenteranno i dati del settore nautico veneziano e polesano, realtà associative che operano nel territorio per promuovere cultura e turismo sostenibile, realtà imprenditoriali.

La rubrica, quest’anno, si intitolerà “Istituzioni e imprese per lo sviluppo della Blue Economy a Venezia e Rovigo. Il punto della situazione”.

Assonautica di Venezia sarà impegnata con un proprio programma eventi che prevede regate e gare tra natanti elettrici, come la tradizionale E-Regatta (31 maggio dalle ore 10:00 alle ore 12:00 Regata Slalom e Regata E-Ballerina – Premiazioni 2 giugno ore 11, Palco Area Scali) e l’immancabile sfilata-corteo di imbarcazioni elettriche nel Canal Grande il 31 maggio alle 17:00, ed importanti convegni quali la “Presentazione XII Report Economia del Mare” dell’Osservatorio Nazionale sull’Economia del Mare OsserMare di Informare in collaborazione con il Centro Studi Tagliacarne e Unioncamere con focus sul Veneto (venerdì 31 maggio – ore 15:00 – Torre di Porta Nuova), il convegno “Transizione ecologica, energetica e digitale” (sabato 1 giugno dalle ore 10:00 alle ore 13:00 presso Arsenale di Venezia – Sala Squadratori).

Il convegno di sabato 1° giugno sarà moderato da Marino Masiero, Presidente di Assonautica Venezia, ed Elena Magro, Direttrice di Assonautica. A portare i saluti istituzionali per la Camera di Commercio di Venezia Rovigo sarà il Consigliere membro di giunta Gianni Boscolo Moretto.

Si terranno, inoltre, un incontro di presentazione delle attività e del Progetto Europeo SIMPLe assieme a Moana60 Spirit of Community con Nicola Pino, coordinatore di Moana60, e Marino Masiero (giovedì 30 maggio ore 11:00 presso lo Stand di Assonautica e Camera di Commercio di Venezia Rovigo) e la premiazione “Venezia per il Mare” assieme alla CCIAA Venezia Rovigo (sabato 1° giugno – ore 20:00 – Arsenale – Cena di Gala su invito).

DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI VENEZIA ROVIGO MASSIMO ZANON

“Questa città che vive su mare, oltre ad uno straordinario passato, deve avere un futuro degno della propria tradizione. Il Salone Nautico, grandissimo merito al Comune di Venezia, è l’opportunità offerta a tutti i produttori, di beni (dai natanti in primis) e servizi che fanno da corollario al mondo della nautica e creano lavoro per tutto il territorio Veneto.

Nel processo di continua innovazione, in un territorio che vuol onorare il ruolo di capitale mondiale della sostenibilità, un grande ruolo è quello di chi coltiva il compito di garantire il futuro salvaguardando l’ambiente.

Barche sempre più moderne e sempre più ecologiche. Blue economy, turismo sostenibile, cultura, innovazione tecnologica e digitale sono le nuove frontiere che motivano la Camera di Commercio a sostenere le proprie imprese. In tutto ciò, davvero insostituibile è l’opera di Assonautica. È davvero motivo di grande interesse ed impegno per continuare ad esserci nell’interesse di questa straordinaria Città e di questo straordinario territorio Veneto.”

DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE DI ASSONAUTICA DI VENEZIA MARINO MASIERO
“Il Salone Nautico di quest’anno ha dei numeri che la dicono lunga sul sentiment delle imprese. Premesso che ogni fiera serve per far commercio e vendere, il fatto che ci siano così tante aziende della blue economy presenti, e che continuano ad aumentare di anno in anno, costituisce il termometro della potenzialità di questo Salone.

La particolare location dell’Arsenale, sommata alla bellezza pura della città nonché alla facilità di Venezia di essere raggiunta da tutto il mondo, rende ancora più appetibile la manifestazione fieristica. Siamo il quinto aeroporto d’Italia con 200 tratte al giorno tra Venezia e Treviso.

Questo Salone, inoltre, si tiene all’inizio della stagione estiva e ciò lo rende unico in Europa in quanto si svolge in un periodo di vacanza. Il Salone Nautico di Venezia è la Primavera del Botticelli della nautica. Le attività della Camera di Commercio, attraverso il braccio operativo di Assonautica Venezia, guardano al futuro della nautica attraverso delle applicazioni d’avanguardia: motori elettrici, idrogeno, energie rinnovabili, porti-comunità energetiche.

Le sfide della transizione energetica, ecologica e digitale sono il tema del nostro convegno di sabato mattina e costituiscono una grande opportunità di occupazione e di nuova impresa a patto che la trasformazione del nostro sistema produttivo sia sostenibile sotto il profilo sociale e lavorativo.”

FOCUS: PRESENZE IMPRESE VENEZIANE AL SALONE NAUTICO

Ogni anno, il Salone Nautico vede una crescente partecipazione delle attività cantieristiche e delle realtà nautiche, sia in termini di quantità che di qualità. Quest’anno, 28 realtà della provincia di Venezia sono presenti, coprendo una vasta gamma di sottosettori: dalla piccola cantieristica ai grandi yacht, dal motore alla vela.

È notevole anche la presenza nel campo dell’innovazione tecnologica e delle propulsioni alternative, come i motori elettrici, oltre alla partecipazione di realtà appartenenti a diversi settori merceologici.

I cantieri presenti all’edizione 2024 sono i seguenti:

  • Cantiere Brube
  • Cantiere Motonautico Veneziano
  • Cantiere Venmar
  • Cantiere Toffolo
  • Falegnameria Artigiana Pesce
  • CCM PAE Pietro Tosi
  • Cantiere Beraldo
  • Cna (che raggruppa diversi cantieri)
  • Confartigianato (che raggruppa diversi cantieri)
  • Cantiere Serenella
  • Arte Nautica
  • Cantiere Portegrandi
  • Associazione Culturale Barche in legno Dalla Pietà
  • Cantiere Nautico Zane Andrea.

Inoltre, vi sono molte aziende storiche, artigianali e non, con oltre 50 anni di attività, che mantengono vive le tradizioni cantieristiche veneziane, come la costruzione di barche in legno, gondole e forcole. Al contrario, non vi è alcuna rappresentanza di aziende di settore dalla provincia di Rovigo.

FOCUS: DATI SETTORE NAUTICO VENEZIA E ROVIGO (fonte dati Ufficio Statistica – CCIAA Venezia Rovigo)

IMPRESE

Nel 2023 le localizzazioni attive a Venezia e Rovigo nel settore della nautica sono state complessivamente 252, di cui 209 nel veneziano e 43 nel rodigino, rappresentando il 3,7% delle imprese del settore attive in Italia. Rispetto al 2019, periodo pre-covid, il numero delle imprese si è contratto dell’11,9% (-10% sul 2014).

Dando uno sguardo ai codici ATECO correlati al comparto, notiamo che: 109 localizzazioni si occupano di costruzioni di navi e strutture galleggianti, 84 di costruzione di imbarcazioni da diporto e sportive, 30 di costruzione di navi e imbarcazioni, 29 di fabbricazione di strumenti di misurazione, prova e navigazione.

Il 38% delle localizzazioni attive, 107 in valore assoluto, fanno parte del settore artigiano.

Nella città metropolitana di Venezia il 55,5% delle imprese sono società di capitali e il 25,4% imprese individuali, mentre nella provincia di Rovigo il 67,4% società di capitale e il 16,3% società di persone. Le società di capitale occupano il 91% degli addetti a Venezia e il 90% a Rovigo.

Le imprese della filiera sono allocate principalmente a Venezia (122), Chioggia (21), Porto Viro (15) e Rovigo (8).

ADDETTI AI LAVORI

Gli addetti del settore, 2.468 in totale (2.000 in provincia di Venezia e 468 in provincia di Rovigo) nel 2023, raggiungono il 4,1% degli addetti a livello nazionale. Seguendo la suddivisione per codici ATECO, proposta per le localizzazioni, constatiamo che 1824 addetti sono occupati nella costruzione di navi e strutture galleggianti, 324 nella fabbricazione di strumenti di misurazione, prova e navigazione, 263 di costruzione di imbarcazioni da diporto e sportive e 57 di costruzione di navi e imbarcazioni.

Segnali positivi vengono dall’occupazione: gli addetti ai lavori crescono dell’1,4% rispetto al 2019 e del 17,3% sul 2014.

Gli addetti del settore sono concentrati principalmente nei comuni di Venezia, Rovigo, Porto Viro, Chioggia e Adria.

EXPORT 2022

Navi e imbarcazioni

Navi e imbarcazioni costituiscono lo 0,2% delle esportazioni 2023 della città metropolitana di Venezia (55^voce merceologica). L’80,4% dell’export di navi è stato assorbito dalle Isole Vergini Britanniche. Costituiscono, invece, l’81^ voce merceologica delle esportazioni 2023 della provincia di Rovigo. Il 59,9% dell’export di navi è stato assorbito dall’Albania.

 Strumenti e apparecchi di misurazione, prova e navigazione (in parte collegati al settore nautico)

Questa voce merceologica, in parte collegata al settore nautico, registra valori in costante crescita dal 2019 al 2023. Le esportazioni veneziane di strumenti e apparecchi di misurazione, prova e navigazione si attestano, nel 2023, ad un valore assoluto di 85 milioni di euro; quelle rodigine ammontano, invece, a 11 milioni di euro.

È possibile scaricare il report al seguente link: https://www.dl.camcom.it/dati-economici-e-statistici/statistica/studi-e-pubblicazioni/Demografia-imprese

Fonte: Camera di Commercio di Venezia Rovigo

Leggi altro su Opportunità di Business  – Fiere di Settore

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche