• 18/06/2024

La festa delle scienze a Padova

 La festa delle scienze a Padova

Science4all

La festa delle scienze a Padova da venerdì 29 settembre a domenica 1 ottobre

“Science4All. La festa delle scienze a Padova” (sito web) è il grande progetto di comunicazione scientifica organizzato dall’Università dedicato a cittadine e cittadini di tutte le età per focalizzare il ruolo centrale del sapere scientifico nella vita della collettività.

Ricercatrici e ricercatori dell’Università di Padova incontreranno il grande pubblico facendo sperimentare la scienza in modo coinvolgente e divertente: laboratori, esperimenti scientifici, giochi, caffè scientifici, quiz, visite guidate, letture animate, spettacoli, escape room, incontri, proiezioni per invitare tutti a condividere un unico linguaggio universale e un vasto patrimonio collettivo: quello delle scienze.

Il progetto è stato ideato nel 2022, in occasione dei festeggiamenti per l’Ottocentenario dell’Ateneo, e nasce dalla fusione e dal rinnovamento di due manifestazioni consolidate e ben note da anni a Padova: Venetonight e Kids University Padova.

Tra le novità di quest’anno: un palinsesto articolato tra settembre (dal 29 settembre al 1 ottobre) e novembre (dal 13 al 24), un lunghissimo “Boulevard delle Scienze” che unirà Palazzo Bo al nuovo Museo della Natura e dell’Uomo, lezioni spettacolo, performance, adattamenti teatrali di testi classici nelle sale storiche del Bo, caffè scientifici, attività per i piccolissimi da 0 ai 6 anni e prime visioni di documentari.

Science4All il festival per la cittadinanza 29 e 30 settembre – 1 ottobre 2023

Per onorare la European Researchers’ Night (UE) venerdì 29 settembre sono in programma anteprime serali dedicate al fascino dell’astronomia alla Specola, dalle 20 alle 24, e la lezione- spettacolo “Canto d’acqua” con Telmo Pievani e il musicista Cristiano Godano (venerdì 29 settembre ore 21 ai Giardini dell’Arena, in caso di maltempo in Sala dei Giganti)

La giornata di sabato 30 settembre è il cuore di Science4All per la cittadinanza. L’Ateneo, con il patrocinio e il supporto del Comune di Padova, allestisce il “Boulevard delle Scienze”, un villaggio di stand nei quali chi fa ricerca propone attività interattive lungo la zona pedonale del centro storico di Padova e collegando idealmente due luoghi simbolici della scienza a Padova: Palazzo del Bo, dove giace la cattedra di Galileo Galilei e il nuovo Museo della Natura e dell’Uomo (aperto per l’occasione fino alle ore 20).

Più di 50 stand saranno disposti nei cortili di Palazzo del Bo e poi lungo il Liston, in piazzetta Garzeria, piazza Cavour e via San Fermo: lì il pubblico potrà incontrare ricercatrici e ricercatori universitari dalle ore 10 alle ore 19 e partecipare a più di 170 attività interattive. Offrono attività al pubblico anche l’Orto botanico dell’Università di Padova e le sedi diffuse dei musei universitari compresi il Museo di Medicina Veterinaria di Legnaro e il Museo di Zoologia Adriatica “Giuseppe Olivi” a Chioggia, dei Centri universitari oltre ai numerosi partner scientifici che hanno arricchito il programma.

Novità di questa edizione è l’organizzazione delle numerose attività in otto percorsi tematici facilmente consultabili sul nuovo sito www.science4all.it: Gli ecosistemi da difendere; Scopri l’essere umano; Fra arte e scienza; Tra parole, lingue e culture; Le tecnologie innovative: realtà virtuale, robotica, informatica; Le scienze naturali, fisiche e matematiche; L’ingegneria oltre i confini; Un viaggio spaziale.

Molte attività saranno ripetute durante la giornata, a ciclo continuo, mentre le prenotazioni di alcune attività (spettacoli, visite guidate, etc.) saranno disponibili su www.science4all.it.

Tra tutte le attività si segnalano nel programma dedicato alla cittadinanza:

sabato 30 settembre ore 21 in Sala dei Giganti lo spettacolo multilingue “Rebelles et vaincus”, a cura di studentesse e studenti del Dipartimento DiSLL: una performance costruita attorno a testi poetici in diverse lingue (ceco, neogreco, polacco, romeno, serbo e croato, sloveno, ucraino, ungherese)

domenica 1 ottobre nel pomeriggio, lo spettacolo itinerante, tra le sale storiche di Palazzo del Bo, “Medea”

sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre prima visione del documentario “Gio Ponti e il restauro” prodotto dalla redazione de Il Bo Live (cortile Antico di Palazzo del Bo – durata 30  min);

sabato 30 settembre attività per i piccolissimi Babylab (0-6 anni) a Palazzo del Bo organizzate dal centro di ricerca specializzato nello studio delle prime fasi dello sviluppo cerebrale, cognitivo, senso- motorio, linguistico-comunicativo e socio-emotivo dell’Ateneo

Caffè Scientifici ospitati al Museo della Natura e dell’Uomo e al Caffè Pedrocchi, dove il pubblico potrà gustare un caffè o una bevanda rinfrescante ascoltando le brevi lezioni dei ricercatori e delle ricercatrici e interagendo con domande e curiosità

Talk scientifici in barca, con partenza alle Porte Contarine per una navigazione lungo il Piovego.

Focus sul programma offerto dal Museo della Natura e dell’Uomo

Sabato 30 settembre sarà una giornata speciale per visitare il Museo della Natura e dell’Uomo, che darà la parola a conservatori, ai responsabili scientifici e ad alcuni docenti universitari che fanno ricerca sui temi della mineralogia, geologia, paleontologia, zoologia e antropologia. Durante il percorso di visita sarà possibile ascoltare delle brevi presentazioni di curiosità sui reperti e le collezioni, programmate ogni mezz’ora nelle sale. Per i più piccoli sono previste una caccia al tesoro a tappe, diverse attività su prenotazione e la partecipazione continua nel cortile del Museo ai laboratori Un mare di forme: una barriera corallina vicina vicina! e Be sapiens: l’intricato cespuglio dell’evoluzione umana!

Il Museo rimarrà aperto fino alle ore 20, con un biglietto ridotto speciale, che comprende la partecipazione alle attività, come avverrà anche in Orto botanico. Le proposte per famiglie all’aperto, fuori dal Museo, sono a partecipazione gratuita.

Organizzatori, partner e sponsor Science4All 2023

Science4All è un progetto ideato e organizzato dall’Università degli Studi di Padova, con il patrocinio del Comune di Padova. È realizzato grazie al prezioso contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell’ambito del progetto “Da studio a sapere: Padova volano di cittadinanza scientifica”. Contribuiscono inoltre l’Associazione degli Amici dell’Università di Padova e gli sponsor fischer Italia Srl e UNOX spa.

Il programma è arricchito con le proposte di attività degli Enti partner: Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) sezione di Padova e dei Laboratori Nazionali Legnaro, MUSME – Museo di Storia della Medicina in Padova, Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro, CNR, Consorzio RFX, Fondazione per la Ricerca Biomedica Avanzata Onlus – VIMM, Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF).

Leggi altro su formazione e impresa – dal mondo della scuola e dell’università

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche