• 20/05/2024

L’extra alberghiero fattura 7,5 milioni

 L’extra alberghiero fattura 7,5 milioni

Paolo Artelio – Dvg Foundation

L’extra alberghiero fattura 7,5 milioni, prezzi in aumento del 33%

Boom dell’offerta turistica extra alberghiera in provincia di Verona durante le vacanze natalizie con un aumento dei prezzi del 33% rispetto al 2022, 15 mila posti letto a disposizione e oltre 4mila strutture recettive iscritte ai portali Airbnb, Booking e Vrbo, che generano ricavi per 7,5 milioni di euro.

E’ quanto emerge da un’analisi dell’Osservatorio Turistico Verona Garda della Destination Verona&Garda Foundation (Dvg Foundation) che mappa strutture e flussi turistici nella provincia di Verona sia per il comparto alberghiero ma, questa è la novità, anche per i camping e all’extralberghiero.

“Siamo davanti a un nuovo modo di intendere la diffusione dei dati che riguardano il turismo nella provincia di Verona e nei territori di riferimento della Fondazione – dichiara il presidente della Dvg Foundation, Paolo Artelio –

Con la nascita dell’Osservatorio Turistico Verona Garda, di intesa e in linea con l’Osservatorio Turistico Federato Regionale, vogliamo restituire a tutti uno strumento in grado finalmente di strutturarsi come rilevante rispetto al numero di posti letto da monitorare, in grado di restituire per la prima volta dati e informazioni che rispecchino realmente il polso della situazione passata, presente e futura sul turismo locale.

Di comune accordo con i Presidenti delle categorie di riferimento – Giulio Cavara per Federalberghi Verona, Ivan De Beni per Federalberghi Garda Veneto e Alberto Granzotto per Faita Federcamping –  abbiamo avviato un percorso che porterà benefici di lettura e comprensione del fenomeno turistico non solo a livello comunicativo ma anche strategico.

Oggi, oltre ai dati dell’alberghiero, possiamo contare su una capacità di lettura più vasta grazie agli accordi e ai dati forniti dalla componente dei campeggi e dell’extralberghiero, oltre a tutto ciò che potremo ricavare dai confronti continui coi nostri Comuni soci e con gli uffici Iat di riferimento sul territorio.”

Grazie infatti agli accordi raggiunti con le categorie di riferimento e ai partner tecnologici, come Benchmark, è oggi possibile avviare un percorso di monitoraggio e una mappatura fino al 50% dei posti letto a disposizione.

Intanto, nel periodo natalizio, il numero delle disponibilità di proprietà extralberghiere presenti sui principali portali (Airbnb, Booking, VRBO) si è attestato su numeri superiori alle 4 mila unità, il 19% in più rispetto allo stesso periodo del 2022 e poco sopra i numeri del 2019 (2%) per un totale di posti letto di quasi 15 mila unità a disposizione.

Significativi gli aumenti della tariffa media giornaliera che nel 2023 si è attestata sui 175 euro, ben il 33% in più rispetto al 2022 e un ragguardevole 83% in più rispetto al 2019.

Considerando una permanenza media di quasi 3 notti e di una booking window di quasi 40 giorni, il totale di revenue generato dal comparto si attesta sui 7 milioni e mezzo di euro. Tra le nazionalità Top Ten Visitors straniere – in base alle recensioni di chi ha soggiornato – troviamo Gran Bretagna, Francia, Germania, Spagna e Stati Uniti.

Da un confronto con gli Iat del territorio, inoltre, sono emersi importanti informazioni di ciò che i turisti hanno richiesto maggiormente. Lo Iat di Verona – Ufficio di Informazione ed Accoglienza Turistica – è quello che ha visto più passaggio di persone: a dicembre più di 8500 persone sono effettivamente entrate in ufficio, circa il 10% in più rispetto al 2022 e oltre cinquecento le mail di richieste giunte nel solo mese di dicembre.

Tra le domande più frequenti quelle legate ai mercatini, alla Verona Card, ai parcheggi e alla disponibilità di strutture ricettive, fino ai grandi classici – Arena, casa di Giulietta, Musei – e gli eventi e i fuochi di Capodanno. Nei Marchi d’Area, invece, le domande sono legate alle attrazioni principali del territorio, dall’ingresso al Castello a Soave a quello di Malcesine, insieme alle richieste per la funivia del Baldo. A Valeggio sul Mincio, in particolare, le richieste di informazioni riguardano il Parco Sigurtà, la pista ciclabile Peschiera-Mantova, ma anche il complesso delle Terre del Custoza

veneto economy - L'extra alberghiero fattura 7,5 milioni

Leggi altro su Primo Piano

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche