• 13/07/2024

Tavolo Veneto della Moda

 Tavolo Veneto della Moda

Tavolo Veneto della Moda: il sistema Moda Veneto è leader e le sue aziende offrono ampie e interessanti opportunità di lavoro che danno un contributo al tasso di occupazione

«Il Sistema moda Veneto è sempre leader», così si esprime il Tavolo Veneto della Moda iniziativa unica in Italia che riunisce i rappresentanti delle diverse organizzazioni datoriali, coordinato da Roberto Bottoli di Confindustria e composto da Giuliano Secco di Confartigianato Moda Veneto, Raffaele Paro di CNA Federmoda Veneto, Riccardo Capitanio di Confcommercio Federmoda Veneto e Nicoletta Allibardi di Confesercenti Moda Veneto.

Il Sistema Moda Veneto è costituito da imprese del tessile, dell’abbigliamento, delle calzature e dell’accessorio, specialiste del classico e del fashion, con una miriade di diverse tipologie di lavorazioni.

Dopo la fase progettuale frutto della creatività dei nostri tecnici e stilisti – il Veneto vanta infatti i prestigiosi corsi di moda dello IUAV a Venezia – pregiate lane e cachemire vengono trasformati da storici lanifici in filati eccellenti che trovano impiego in rinomate tessiture e maglifici per tessuti e maglieria d’alta gamma; confezionisti industriali e laboratori artigiani realizzano capi d’abbigliamento con marchi proprio per note griffe e lo stesso comparto della pelle e dell’accessorio è quasi impossibili da descrivere per la varietà di espressioni e di produzioni che racchiude.

Roberto Bottoli, coordinatore del Tavolo Veneto della Moda, mette sul tavolo i numeri del Sistema Moda Veneto che vede occupati 55.000 addetti in oltre 6.500 aziende, a cui si aggiungono le 3.900 Imprese della distribuzione di abbigliamento e calzature: «I più noti marchi del lusso nazionale ed internazionale – prosegue Bottoli – si rivolgono sempre di più alle nostre aziende industriali ed artigiane capaci di produrre con lavorazioni di altissima qualità, correttezza commerciale e attenzione alla sostenibilità.

Il fatturato e le esportazioni del Sistema Moda Veneto pesano in modo significativo sulla bilancia commerciale nazionale con un export 2023 di 9 miliardi di euro e un saldo regionale positivo di 2,5 miliardi di euro

Nonostante l’uscita di scena o il ridimensionamento di alcuni marchi storici il settore mantiene ampie opportunità occupazionali tant’è che fatica a reperire figure formate o almeno disponibili ad inserirsi in un settore che richiede passione ed impegno ma li compensa con ampie soddisfazioni. Le Imprese del Sistema Moda Veneto ci tengono a rimarcare queste opportunità per evitare che situazioni circoscritte incidano negativamente sull’orientamento formativo o post diploma di operatori e giovani verso un settore che da sempre rappresenta l’eccellenza del Made in Italy e concorre in modo significativo al benessere della comunità.

«Le aziende del Sistema Moda – conclude Bottoli – danno un contributo importante all’eccellente tasso di occupazione in Veneto; per mantenere i numeri, in presenza dell’evidente calo demografico, il Tavolo Veneto della Moda è impegnato a collaborare con l’Assessorato Regionale in tema corsi professionali ed indirizzi formativi mirati, ITSS in primis».

Da CNA Federmoda Veneto

Leggi altre storie di copertina

ADV

Leggi anche