• 18/05/2024

Venezia Rovigo bilancio camerale 2022

 Venezia Rovigo bilancio camerale 2022

Venezia foto aerea

Camera di Commercio Venezia Rovigo: bilancio camerale 2022: ammontano a 4.691.129,52 euro le risorse impiegate per lo sviluppo delle imprese locali

Attrattività del territorio e competitività delle imprese, digitalizzazione e sviluppo tecnologico, internazionalizzazione e accesso al credito, orientamento al lavoro e sviluppo dell’imprenditorialità i focus strategici su cui si sono concentrati i maggiori investimenti

Il bilancio camerale chiude in avanzo grazie alla cancellazione del debito verso lo Stato per versamenti non dovuti, in seguito alla sentenza della Corte costituzionale n. 210 del 14 ottobre 2022

È un bilancio con investimenti importanti quello approvato nei giorni scorsi dalla Camera di Commercio di Venezia Rovigo che indirizza sempre più risorse verso il territorio e lo sviluppo delle imprese. Quasi 4,7 milioni di euro, infatti, sono stati riversati sui territori di Venzia e Rovigo, indirizzati verso l’attrattività e lo sviluppo della competitività delle imprese, verso la digitalizzazione e lo sviluppo tecnologico, l’internazionalizzazione e l’accesso al credito anche in collaborazione con Venicepromex e Regione del Veneto, verso l’orientamento al lavoro e allo sviluppo dell’imprenditorialità.

Spiccano le risorse per importanti settori ed eventi quali:

  • Bandi per voucher e sportelli Punto Impresa Digitale con più di 600.000 euro destinati alle imprese, con 81 eventi di informazione e sensibilizzazione organizzati dal PID nei due territori, 407 assessment della maturità digitale delle imprese e 42 indirizzamenti di imprese verso strutture che operano sui temi dell’innovazione;

  • Iniziative di internazionalizzazione volte a preparare le imprese, in particolare le PMI, ad affrontare i mercati internazionali con più di 600.000 euro dedicati anche a specifici progetti di incoming internazionali;

  • Bandi per voucher orientamento al lavoro e sportelli decentrati nonché altri fondi per orientamento al lavoro, con destinazione di risorse per più di 300.000 euro ;

  • Progetto Turismo, collaborazione con soggetti e istituzioni dei territori di Venezia e Rovigo al fine di realizzare iniziative e progetti di sistema per valorizzare e promuovere il turismo nei due territori provinciali, le eccellenze ed i prodotti del territorio, l’innovazione dei percorsi di filiera dell’agroalimentare e dei prodotti DOC, DOP e IGP per un totale di più di 1.800.000 euro;

  • Promozione del grado di trasparenza, conoscenza, tutela del mercato e green economy con 160.0000 euro dedicati a legalità, sostenibilità ed economia circolare, prevenzione della crisi d’impresa. Nell’ambito della green economy, l’Ente camerale ha organizzato il Premio nazionale Impresa Ambiente, che ha premiato 8 imprese italiane che si sono distinte per la loro attenzione alla sostenibilità. Si sono poi tenuti, sempre nel filone green economy, eventi sull’economia circolare e 10 corsi di formazione su tematiche quali FGAS – MUD – Albo Gestori Ambientali. Sul tema legalità e tutela ambientale, inoltre, si sono tenuti 23 incontri in collaborazione con Libera. Ben 104 imprese sono state ammesse al finanziamento di voucher per la prevenzione della crisi d’impresa e altre 261 imprese hanno partecipato ad attività formative in tema. La Camera di

    • Commercio ha, inoltre, gestito, tramite Curia Mercatorum, 126 mediazioni. Infine, sono stati sottoposti a controlli 616 e 824 strumenti metrologici.

    Non manca il forte impegno della Camera nella transizione ecologica, tra cui si segnala l’adesione nel 2022 alla Fondazione Venezia Capitale Mondiale della Sostenibilità, e nella promozione della Zona Logistica Semplificata Porto di Venezia Rodigino a fianco delle Istituzioni ed Enti locali nonché delle Associazioni di categoria.

    Anche nel 2022 la struttura camerale si è impegnata in percorsi di semplificazione ed efficientamento dei propri servizi come, ad esempio:

    • l’implementazione del servizio certificato di origine telematico, necessario per l’esportazione;

    • l’implementazione dell’attività di Miglioramento della qualità e della trasparenza della banca dati Registro Imprese;

    • efficientamento e semplificazione della procedura di istruttoria delle pratiche telematiche;

    • promozione e diffusione del SUAP camerale;

    • semplificazione ed efficientamento dei processi e dei servizi interni.

    È continuata, inoltre, l’azione di razionalizzazione ed efficientamento del patrimonio del Gruppo Camera di Commercio con continuità dei processi di razionalizzazione delle sedi, in particolare l’avvio della costruzione della sede di Mestre e le attività propedeutiche e funzionali alla vendita delle sedi di Mestre e Marghera; l’attivazione della nuova sede in centro storico di Venezia; la vendita della Centrale Ortofrutticola di Rosolina; il completamento della procedura di liquidazione dell’Azienda Speciale ASPO.

    Il bilancio di Venezia Rovigo infine, si chiude con un avanzo di 1.237.690,54 euro, determinato da alcune sopravvenienze attive, nell’ambito delle quali spicca la cancellazione del debito verso lo Stato di 2.872.678,11 euro, per versamenti che non sono dovuti, in seguito alla sentenza della Corte costituzionale n. 210 del 14 ottobre 2022 che ha ritenuto irragionevole per gli Enti camerali l’obbligo di riversare al bilancio dello Stato i risparmi derivanti dalle regole di contenimento della spesa, a fronte della loro particolare autonomia finanziaria.

    DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE

    “Nel 2022, nonostante lo scenario economico di incertezza dovuto agli strascichi della pandemia ed allo scoppio della guerra in Ucraina, – commenta Massimo Zanon, Presidente della Camera di Commercio di Venezia Rovigo – la Camera di Commercio ha mantenuto le risorse e l’impegno verso il territorio per sostenere l’economia, la doppia transizione ecologica e digitale e per fornire servizi sempre più all’avanguardia ai propri utenti. Il 2022, inoltre, ci ha visti protagonisti al tavolo per la costituzione della Zona Logistica Semplificata Porto di Venezia Rodigino che auspichiamo possa entrare a pieno regime in tempi rapidi al fine di consentire maggiori investimenti nelle nostre due province.”

 

Camera di Commercio Venezia Rovigo

Leggi altro sull’economia del Veneto

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche